Occaso: voci poetiche dal Portogallo (III) - Risoleta C. Pinto Pedro

 


A cura e con la traduzione di Fabrizio Boscaglia.


Sono qui tradotte in italiano quattro poesie dalla raccolta Ávida Vida (Sem Nome, 2018) della scrittrice portoghese Risoleta C. Pinto Pedro, con testi originali e nota biografica dell'autrice a seguire.



Il fiume non esiste


soltanto

l'immensa nuvola tra

riva e cielo.


Serenità

in sé stessa

Superiore


acqua del sole

caldo


liquido lenzuolo.


[O rio não existe // apenas / imensa nuvem entre margem e céu. // Serenidade / em si / Maior // água do sol quente // líquido lençol.]



***


 

Tempo per tutto


e tutto a suo tempo


il morire prima 

del nascere


dopo il silenzio la 

voce


e la voce prima 

del vento

 

[Tempo para tudo // e tudo a seu tempo // o morrer antes / do nascer // depois do silêncio a / voz // e a voz antes / do vento]



***



Non esistono atomi a sufficienza

nell'universo...

Disse

il giocatore di scacchi,

... per

abbracciare tutte le ipotesi

del mio gioco,

voglio dire,

dell'Amore.


[Não há átomos suficientes no universo... Disse / o jogador de xadrez, ... para / abarcar todas as hipóteses / do meu jogo, / quero dizer, / do Amor.]



***


 

Da miserevoli vittorie

gloriose sconfitte m'han salvato.


[De miseráveis vitórias / gloriosas derrotas me salvaram.]




 Risoleta C. Pinto Pedro è nata a Elvas, in Portogallo, quasi al confine con la Spagna, e vive a Lisbona. È scrittrice e insegnante di letteratura. Ha pubblicato libri di poesia e di narrativa, ricevendo diversi premi letterari in questi ambiti. È stata cronista radiofonica e giornalista. Scrive testi per il teatro, per la danza, la musica e le arti plastiche. È autrice di saggi e studi sui filosofi portoghesi Agostinho da Silva e António Telmo.
https://aluzdascasas.blogspot.com 



Occaso: voci poetiche dal Portogallo è una rubrica di bottega portosepolto, a cura di Fabrizio Boscaglia.

Post popolari in questo blog

I maestri (I) - Delfina Provenzali

È la vita all'altezza della vita/ nelle mani null'altro: alcune poesie di Francesca Serragnoli da "La quasi notte"

Bruno Piccinini: il poeta che ha esordito a settant'anni